Skip to main content

Uno studio di Nomisma completa il lavoro di revisione del Nomenclatore Tariffario proposto da Confimi Industria Sanità. Pulin (Confimi Sanità): “La nostra attenzione va in primis ai pazienti”

Confimi Industria Sanità ha presentato al Ministero della Salute e alla politica una proposta di revisione totale del Nomenclatore Tariffario. Un progetto e un documento redatto in circa due anni, frutto del dialogo quotidiano degli imprenditori che costituiscono l’associazione con clinici e pazienti e che tiene conto di tutte le indicazioni emerse in occasione dei tavoli di lavoro e di confronto con le istituzioni e gli altri stakeholder. Non si tratta di un esercizio di stile, quanto di una reale necessità di tutto il SSN in vista dell’entrata in vigore dei Nuovi LEA il prossimo 1° aprile...

Continua a leggere

Dispositivi Medici, Confimi Sanità: da bloccare il protocollo Consip-Confindustria

Il presidente di Confimi Industria Sanità Massimo Pulin, esprime forte dissenso e chiede subito un tavolo di confronto collegiale sul recente protocollo d’intesa sottoscritto da Confindustria Dispositivi Medici e Consip, centrale acquisti della pubblica amministrazione controllata interamente dal ministero dell'Economia e delle Finanze.   L’accordo ha l’obiettivo di individuare nel mercato delle imprese, anche del settore sanitario, le migliori opportunità di approvvigionamento per le pubbliche amministrazioni.   “Il protocollo...

Continua a leggere

Confimi Sanità, Pulin confermato presidente per il secondo mandato. “Subito al lavoro sul nuovo documento aggiornato dei Lea” .

Massimo Pulin confermato presidente di Confimi Industria Sanità: per i prossimi quattro anni guiderà la verticale che conta 1200 aziende del settore.   Lo ha deciso oggi il Consiglio Generale chiamato, dopo i primi anni di mandato, a rinnovare gli organi di Presidenza e Giunta. Confimi Industria Sanità riunisce le aziende private che operano nei più differenti ambiti: dal biomedicale alla produzione, distribuzione e commercio di macchinari, dispositivi e presidi medicali; dai laboratori all’assistenza sanitaria e sociale.  Grazie al posizionamento...

Continua a leggere

Nadef, Confimi Sanità: “Più risparmi, più spendi. Il SSN ne è la prova eppure, si continua a ridurre il budget dedicato alla salute”

“Più risparmi e più spendi, è il leitmotiv a cui è stato relegato il Servizio Sanitario Nazionale che ancora una volta si vede ridurre il budget di spesa. Ma ridurre le risorse non vuol dire di certo tagliare la spesa, anzi” così Massimo Pulin presidente di Confimi Industria Sanità commentando la nota di aggiornamento al DEF propedeutica alla Legge di Bilancio ormai alle porte.“Confimi Industria ha appena siglato l'adesione al trimestre anti inflazione e, l’augurio delle imprese del settore sanitario, è che si faccia analogo discorso sulla sanità: investimenti in cure pubbliche e realmente...

Continua a leggere

Confimi Sanità su payback: "Bene slittare scadenze al 30 aprile, ma il meccanismo va abolito non solo posticipato"

"Apprendiamo che il Governo ha preso seriamente in mano il fascicolo sul payback dei dispositivi medici percorrendo la strada da noi auspicata di sospendere il tutto rimandando le scadenze al 30 aprile. Ci auguriamo sia un tempo congruo per valutare il da farsi e che non sia solo lo spostare in avanti una norma a impatto mortale per le PMI del settore perché di certo, come abbiamo già avuto modo di dire, non può ricadere sulle imprese l'errore di bilancio delle Regioni" così Massimo Pulin presidente di Confimi Industria Sanità commentando la nota stampa a margine del Consiglio dei Ministri....

Continua a leggere

Confimi Sanità sul payback: "Si sospenda il meccanismo. Non siano le imprese a pagare i buchi di Bilancio delle Regioni".

“Il Governo intervenga e sospenda subito il meccanismo del payback sui dispositivi medici, convochi le Regioni e le parti sociali affinché si accertino le dovute responsabilità. Le aziende non possono pagare i buchi di bilancio delle Regioni. Ci si prenda un periodo minimo di almeno sei mesi per valutare gli effettivi impatti sul settore e sulla sanità pubblica”. È la richiesta di Confimi Industria Sanità che già lo scorso novembre aveva lanciato l’allarme sul meccanismo del cosiddetto payback rimasto fermo per anni ed entrato in vigore a settembre negli ultimi giorni del Governo Draghi. In...

Continua a leggere

Confimi Industria Sanità: “Le nostre richieste su MDR e IVDR diventano una proposta di emendamento della Commissione Europea”

Dopo gli spiragli apertisi a fine agosto con il documento redatto dal Medical Devices Coordination Group su sollecitazione di Confimi Industria Sanità, arriva un nuovo e forse decisivo passo in avanti per la tutela del sistema produttivo italiano ed europeo di Dispositivi Medici. La riunione del Consiglio EPSCO di venerdì 9 dicembre - che riunisce i ministri responsabili dell'occupazione, degli affari sociali, della salute e della politica dei consumatori di tutti gli Stati membri dell'UE con i rispettivi Commissari Europei – vede la Commissione Europea arrivare al tavolo con una serie di proposte...

Continua a leggere